Istruzioni per allenarsi all’odio. 

Angel and devil
La prima cosa da fare è decidere chi odiare. Deve trattarsi di un gruppo o un’istituzione che odiate fortemente, sulla quale riversare tutte le vostre mancate realizzazioni della vita e deve trattarsi di un gruppo al quale attribuire i vostri fallimenti, in modo da convincervi che voi non avete nessuna colpa: siete solo delle povere vittime . Odiate gli immigrati? Odiate i musulmani? Odiate i neri africani? Bene: andate ogni giorno a cercare, tra gli episodi di cronaca, le peggiori efferatezze commesse dal gruppo da voi odiato. Inondate di post di odio i social e andate a cercarli per strada, per insultarli. Dovete tralasciare tutti i casi che non confermino e che non alimentino il vostro odio. Slo dovete odiare e odiare sempre più forte i vostri odiati soggetti.
Odiate il capitalismo? Bene: andate a cercare nelle cronache e nelle analisi solo e solamente i casi nei quali il capitalismo ha provocato ingiustizie e angherie. Tralasciate anche qui qualsiasi esperienza positiva o buona pratica che trovate, e concentratevi solo sui lati negativi. E poi odiate, odiate, odiate. Ad esempio: andate a cercare solo i casi nei quali le industrie depredano la natura angheriando gli autoctoni e invece ignorate – mi raccomando – il fatto che nell’emisfero nord occidentale del pianeta, negli stati capitalisti, per la prima volta le foreste stanno guadagnando terreno grazie alle politiche degli stati capitalisti. Ignorate quello e volgete il vostro sguardo solo ed esclusivamente alla parte negativa di quello che odiate. E continuate – mi raccomando – a odiare, odiare e odiare ancora più forte.
Odiate la chiesa? Gli omosessuali? I meridionali? I settentrionali? I politici? I partiti? Bene, lo schema sarà sempre quello. Mi raccomando di non dimenticarvi di odiare, odiare e odiare ancora più forte.

Se ancora avete solo una diffusa e indistinta propensione all’odio, ma non avete ancora deciso in particolare CHI odiare, questo un piccolo memo:
Ebrei, americani, russi, cinesi, asiatici, massoni, palestinesi, indiani, filippini, giornalisti, artisti, donne, uomini, bambini, insegnanti, ingegneri, medici, industrie farmaceutiche, scienziati, e molti altri che – se mi scrivete in privato – posso ancora suggerire.

In questa maniera, seguendo queste istruzioni, potrete vivere un’intera vita dedicandovi solo all’odio e propagando solo odio. Non importa il fatto che una vita carica d’odio sia, in buona sostanza, una vita di merda. È la vita he avete scelto: quella di essere pieni di odio e di rabbia. E nessuno ha il diritto di dirvi che sbagliate. Mi raccomando, odiate, eh?

 

Gianluca Floris

Advertisements

About gianlucafloris

"gianlucafloris" punto "me" "gianlucafloris" dot "me"
Gallery | This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.