Dichiarazione di voto per le elezioni in Sardegna #SAR2014

Voti di lista:

Ho molti amici, per fortuna. Sono una persona con una vita davvero ricca, perché ricca di amicizie e di affetti. A questo punto della mia vita, da cinquantenne, sono davvero tante le persone alle quali voglio bene, che ho imparato ad apprezzare da poco, e quelle con le quali condivido strada da molti anni. Molte delle persone che apprezzo, e alcune che mi sono molto amiche, sono ora candidate per queste regionali. Vorrei votarle tutte, queste persone, e lo dico davvero. Ai molti che mi chiedono un consiglio cerco di indicare coloro che, nei vari schieramenti, mi sembrano persone che si meritano la mia stima e che quindi suggerisco di votare.

Ma, per favore, non ne abbiate a male se è solo una la preferenza che si può esprimere. Ho contato: dovrei esprimere otto preferenze, nella mia scheda. E non si può. E soprattutto vi chiedo scusa se per questa tornata elettorale non faccio campagna elettorale PER NESSUNO utilizzando la mia immagine pubblica. Io, per me, le idee le ho molto chiare e so cosa dovrò scrivere nella scheda. Del resto le mie posizioni le ho ampiamente manifestate chiaramente, senza nascondermi dietro un dito, ma non ho mai voluto dire per chi voterò. E non lo dirò.

Le persone che stimo continuerò a stimarle anche se non le avrò potute votare. E mi auguro davvero di non perdere la stima che loro mi hanno sempre dimostrato se alla fine, appunto, non li potrò votare tutti.

Candidati Presidente:

Ho deciso quale sarà il mio voto sulla scheda, ma non intendo rendere pubblica la mia decisione.

Il panorama che vedo sui social da parte dei vari ultras di qualsiasi candidato, lo trovo sinceramente stomachevole e davvero esecrabile, pieno di violenza, volgarità e ignoranza. Quindi, scusatemi, ma non partecipo all’agone.

Quindi:

Quindi rimango coerentemente quello che sono e fui: un artista professionista (un cantante comprimario, un regista, un consulente) che gira il mondo con la sua valigia e che lavora nel suo settore. Rimango alla fine uno dei tanti professionisti del comparto Cultura che continua ad essere convinto che l’ostinarsi a non programmare investimenti pubblici e migliori gestioni porterà alla definitiva scomparsa del nostro patrimonio più importante e quindi alla definitiva scomparsa di questo Paese. Continuo a denunciare in tutta onestà quello che vedo di sbagliato nel mio settore.

Sono felice di avere il coraggio di dire quello che penso e sono felice, alla fine, di aver sopportato anche l’essermi stato proibito di fare due contratti nel teatro della mia città a causa delle opinioni che ho sempre espresso pubblicamente.

Ne sono alla fine felice per aver dovuto fare – a causa di questo –  un bagno di umiltà, del quale avevo bisogno. Ne sono felice perché ho pensato alle tante persone meno fortunate di me che sono costrette a chinare la testa e a subire tali angherie solo perché non hanno le opportunità professionali internazionali che ha un artista del mio livello. E ne sono felice perché mi sono reso conto che la mia libertà vale più di due contratti.
Buon lavoro a tutti i candidati. Spero che una volta eletti sappiano operare davvero con l’aiuto di tutti.

Gianluca Floris

Advertisements

About gianlucafloris

"gianlucafloris" punto "me" "gianlucafloris" dot "me"
Gallery | This entry was posted in Elezioni, Elezioni Regionali Sardegna, Politica, Sardegna and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.